Forum dell' Alleanza Della Salute
Stampa Pagina | Chiudi Finestra

Protocollo Clark [diario giornaliero]

Stampato da: Forum dell' Alleanza Della Salute
URL Discussione: http://www.spumiglia.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=2450
Stampato il: Oggi

Discussione:


Autore Discussione: bd75
Oggetto: Protocollo Clark [diario giornaliero]
Inserito il: 24 luglio 2007 17:57:27
Messaggio:

Ho iniziato il protocollo Clark relativo al programma erboristico per l’uccisione dei parassiti, poi seguiranno il programma intestinale, la pulizia dei reni e la pulizia del fegato.

Oltre ai prodotti consigliati dalla Clark, sto prendendo anche i seguenti prodotti, giusto perche’ oramai li ho gia’ acquistati, ed esattamente:
-alga Klamath: 300-500 mg al giorno
-lattobacillo Acidophilus DDS-1: 1 cp al mattino ed un 1 cp la sera
-yogurt preparato in casa usando lo Yovis e latte intero biologico: 100-150 ml al giorno
Inoltre cerco di bere almeno 2 litri di acqua Sant’Anna al giorno (residuo fisso a 180° mg/l 23,1).

Per un quadro completo, sono alto 180cm, peso 72 kg, due anni fa sono stato colecistectomizzato e mi e’ stata corretta un’ernia jatale.
Ho uno stomaco abbastanza delicato.

I prodotti per il protocollo li ho presi dal sito drclark.com , lo Zapper e’ quello che commercializza Silver.

Giorno 1
-chiodi di garofano: 1 compressa (cp) prima di colazione
-tintura extra forte di guscio di noce nera: 1 goccia prima del pranzo
-chiodi di garofano: 1 cp prima di pranzo
-zapper: 7 minuti , 20 min. di pausa, 7 min. , 20 min. di pausa, 7 min. (7+7+7)
-assenzio: 1 cp prima di cena
-chiodi di garofano: 1 cp prima di cena
-ornitina: 2 compresse (cps) prima di andare a letto
Mi sono comparse due afte in bocca. Dolori alle dita dei piedi.

Giorno 2
-chiodi di garofano: 2 cps prima di colazione
-tintura extra forte di guscio di noce nera: 2 gocce prima del pranzo
-chiodi di garofano: 2 cps prima di pranzo
-zapper: 7+7+7
-assenzio: 1 cp prima di cena
-chiodi di garofano: 2 cps prima di cena
-ornitina: 4 cps prima di andare a letto
Durante la giornata ho avvertito fastidi ai quadricipiti, molto simili a quando si ha la febbre.

Giorno 3
-chiodi di garofano: 3 cps prima di colazione
-tintura extra forte di guscio di noce nera: 3 gocce prima del pranzo
-chiodi di garofano: 3 cps prima di pranzo
-zapper: 7+7+7
-assenzio: 2 cp prima di cena
-chiodi di garofano: 3 cps prima di cena
-ornitina: 6 cps prima di andare a letto
L’enorme appetito che ho usualmente durante tutta la giornata e’ calato sensibilmente.
I doloretti articolari e muscolari che erano diventati oramai una costante, soprattutto al risveglio, sono spariti.

Giorno 4
-chiodi di garofano: 3 cps prima di colazione
-tintura extra forte di guscio di noce nera: 4 gocce prima del pranzo
-chiodi di garofano: 3 cps prima di pranzo
-zapper: 7+7+7
-assenzio: 2 cp prima di cena
-chiodi di garofano: 3 cps prima di cena
-ornitina: 4 cps prima di andare a letto
Appena alzato ho avvertito dolore al fianco destro, nella zona del fegato, anteriormente in basso, abbastanza sopportabile, che e’ durato tutta la mattinata, attenuandosi verso ora di pranzo, per poi ritornare piu’ insistente dopo pranzo, anche se sempre sopportabile. Se mi stendo il dolore scompare, per poi tornare quando mi alzo o quando mi siedo. Il dolore non e’ costante ma ‘intermittente’, a volte scompare se resto fermo, per riapparire appena mi muovo.
A meta’ mattinata ho avuto una sensazione di stanchezza, cosi’ ho preso 1 cp di Arginina. Dopo un quarto d’ora il senso di stanchezza si e’ decisamente attenuato.
Anche oggi ho poco appetito. A pranzo, sebbene abbia mangiato poco, ho accusato una leggera pesantezza di stomaco.
Verso le 15:30 altro abbattimento, non voglio prendere nuovamente l’arginina per non sovraccaricare ulteriormente il fegato. Dopo 10 minuti e’ tornato tutto ok.


Risposte:


Autore Risposta: famco
Inserita il: 24 luglio 2007 18:22:31
Messaggio:

Grazie da parte mia ! Trovo preziosissima questa tua testimonianza, che seguirò costantemente. Che bello che tu ci abbia pensato!
In bocca al lupo!


Autore Risposta: frank10
Inserita il: 24 luglio 2007 23:18:32
Messaggio:

Anch'io seguirò questo 3d.
In particolare vuoi disintossicarti da qualche malattia in particolare o solo per ripulire l'organismo una tantum?

Poi volevo chiederti se mi puoi illustrare passo passo come fai lo yogurt partendo dalle bustine di Yovis.
Grazie, ciao.

Vincenzo


Autore Risposta: bd75
Inserita il: 25 luglio 2007 00:03:39
Messaggio:

frank10 ha scritto:

Anch'io seguirò questo 3d.
In particolare vuoi disintossicarti da qualche malattia in particolare o solo per ripulire l'organismo una tantum?

Poi volevo chiederti se mi puoi illustrare passo passo come fai lo yogurt partendo dalle bustine di Yovis.
Grazie, ciao.

Vincenzo


Voglio provare se il protocollo Clark può aiutarmi ad eliminare i fastidiosissimi doloretti muscolari e articolari che mi assillano da una vita.
L'ultimo fisioterapista dal quale sono stato mi ha consigliato di fare una depurazione dell'organismo, perchè crede che i miei problemi siano dovuti ad un eccesso di accumulo di tossine, e credo che il protocollo Clark sia valido.

Per quanto riguarda lo Yogurt, questo fine settimana inserirò un post su come farlo, è davvero semplicissimo :)


Autore Risposta: bd75
Inserita il: 25 luglio 2007 00:10:08
Messaggio:

AGGIORNAMENTO

Giorno 4
Ho notato che sono comparsi dei puntini rossi sul naso, due di questi sono abbastanza accentuati.
La sera ho accusato pesantezza e dolori nella zona della vescica.
Il dolore al fianco destro è diminuito, stasera provo a non prendere l'Ornitina.


Autore Risposta: fasepe
Inserita il: 25 luglio 2007 08:27:16
Messaggio:

suggerisco associare una dieta salutista e vegetariana e con poco o niente solanacee per amplificare la capacità dell'organismo all'espusione dei residui delle "porcherie" che il protocollo clark riesce a "far fuori"......

salute


Autore Risposta: amondini
Inserita il: 25 luglio 2007 19:15:22
Messaggio:

Per completare il quadro "clinico" scrivi anche la tua età.

Alberto R. Mondini


Autore Risposta: bd75
Inserita il: 25 luglio 2007 19:48:18
Messaggio:

amondini ha scritto:

Per completare il quadro "clinico" scrivi anche la tua età.

Alberto R. Mondini


Giusto, l'avevo completamente dimenticata.
32 anni.


Autore Risposta: bd75
Inserita il: 26 luglio 2007 18:35:21
Messaggio:

AGGIORNAMENTO
Giorno 4
Non ho preso le capsule di Ornitina, ed ho avuto difficolta’ a prendere sonno, inoltre la mattina successiva mi sono svegliato con la sensazione di non aver riposato bene.
Ho quindi preso la decisione di prenderle ogni sera.

GIORNO 5
-chiodi di garofano: 3 cps prima di colazione
-tintura extra forte di guscio di noce nera: 5 gocce prima del pranzo
-chiodi di garofano: 3 cps prima di pranzo
-zapper: 20 minuti di seguito, in quanto avevo poco tempo per eseguire il classico 7+7+7
-assenzio: 3 cps prima di cena
-chiodi di garofano: 3 cps prima di cena
-ornitina: 4 cps prima di andare a letto
Mi sono svegliato senza il dolore al fianco destro, che comunque e’ ricomparso in forma leggera verso le 9:00, per poi sparire poche ore dopo.
Inoltre, al risveglio, avevo pesantezza e piccoli dolori alla vescica, spariti dopo che ho urinato.
Sul viso sono ricomparse in forma leggera le famose macchie rosse che mi uscirono anche quando presi la vitamina C.
Dopo l’assunzione delle 5 gocce di tintura extra forte, ho accusato piccole fitte allo stomaco nella zona sotto lo sterno ed ai lati sotto le costole, principalmente nella zona sinistra, inoltre subito dopo questa assunzione, si sono enfatizzate le due afte che ho in bocca, sento che mi sta uscendo una terza afta, stavolta sulla lingua, iniziero’ ad usare qualche prodotto per contrastarle.
Dopo pranzo nuovamente piccola pesantezza di stomaco, forse e’ dovuto alla tintura extra forte.
Ne prendero’ ancora poche gocce fino a sabato, senza assumere domani i 2 cucchiaini come dovrei fare da protocollo, preferisco assumere i due cucchiaini quando sono a casa, e non al lavoro.
Verso le 15:00 ho avuto una sensazione di fame, con gorgoglii nello stomaco.
Verso le 16:00 dolori sotto il costato sinistro.
Dopo aver preso l’assenzio e’ ritornato il dolore al fianco destro.
Dopo aver preso l’ornitina ho avuto dolori tra spalle e schiena.


Autore Risposta: bd75
Inserita il: 27 luglio 2007 17:56:25
Messaggio:

AGGIORNAMENTO
GIORNO 6
-chiodi di garofano: 3 cps prima di colazione
-tintura extra forte di guscio di noce nera: 10 gocce a meta’ mattinata
-chiodi di garofano: 3 cps prima di pranzo
-zapper: 7+7+7
-assenzio: 3 cps prima di cena
-chiodi di garofano: 3 cps prima di cena
-ornitina: 4 cps prima di andare a letto
Mi sono svegliato con qualche doloretto articolare e mal di testa.
Ho notato piccole zone sui palmi delle mani che si stanno spellando.
Sul naso sono comparse due crosticine al posto dei due puntini rossi.
Continua il dolore al fianco destro, sparito a meta’ mattinata.
Dopo aver preso la tintura, ho mangiato un pezzo di pane, e non ho avuto problemi allo stomaco, ho avvertito un piccolo dolore sotto l’ascella destra e doloretti alla vescica.
Dopo l’assunzione dell’assenzio ho fatto molte arie.
Per tutta la serata ho avuto la sensazione di avere qualcosa nell’occhio sinistro, nonostante ad un’attenta visione sembrava non esserci nessun corpo estraneo.


Agite per diventare quello che volete essere, e prima o poi sarete il risultato di quell'azione.


Autore Risposta: bd75
Inserita il: 28 luglio 2007 09:12:47
Messaggio:

AGGIORNAMENTO

Giorno 7
-chiodi di garofano: 3 cps prima di colazione
-chiodi di garofano: 3 cps prima di pranzo
-zapper: 30 minuti consecutivi
-assenzio: 4 cps prima di cena
-chiodi di garofano: 3 cps prima di cena
Mi sono svegliato con un forte raffreddore e mal di gola, quasi spariti in tarda mattinata, poi si sono presentati dolori alla testa come quando soffrivo di sinusite, inoltre ho avvertito anche un lievissimo bruciore agli occhi per quasi tutta la mattinata.
Ho accusato doloretti alle tibie, le afte stanno rientrando.
Oggi ho deciso di non prendere la tintura, in vista della dose normale (10 ml) che voglio prendere domani, e anche di non assumere l’ornitina, per cercare di non affaticare ulteriormente il fegato.
Ore 13, dolori fastidiosi alla vescica e durante la minzione.
Nel primo pomeriggio dolori e pesantezza allo stomaco zona destra, con il passare delle ore ho dolori alla bocca dello stomaco che iniziano a diventare fastidiosi, ho iniziato a prendere i probiotici Yovis.
Dopo aver preso l’assenzio ho avuto doloretti alla vescica e all’uretra.


Agite per diventare quello che volete essere, e prima o poi sarete il risultato di quell'azione.


Autore Risposta: bd75
Inserita il: 29 luglio 2007 10:31:16
Messaggio:

Giorno8
-chiodi di garofano: 3 cps prima di colazione
-tintura extra forte di guscio di noce nera: 150 gocce (7,5 ml) a meta’ mattinata
-chiodi di garofano: 3 cps prima di pranzo
-zapper: 7+7+7
-assenzio: 4 cps prima di cena
-chiodi di garofano: 3 cps prima di cena
Mi sono svegliato con dolori allo stomaco, dopo aver preso i chiodi di garofano ho iniziato ad avvertire prurito in varie parti del corpo, poi passato.
Nella zona della caviglie interna sinistra mi sono usciti dei puntini rosso scuro sotto pelle, ed ho forte prurito nella zona interna della caviglia destra (sono le zone in prossimità delle quali posiziono gli elettrodi per lo zapper). Il prurito è passato dopo qualche ora.
Dolore al ginocchio destro, parte interna della gamba.
Prurito attorno al pube.
Dopo aver preso la tintura, ho avvertito calore in alcune parti della testa, orecchie, fronte e mandibole.
Nel pomeriggio ho sentito “tirare” in modo fastidioso il quadricipite sinistro, dopo qualche ora anche quello destro.
La sera ho avvertito un misto di prurito e bruciore nella zona della caviglia destra interna, la parte è esattamente speculare a quella della caviglia sinistra dove ci sono i puntini rossi.
In nottata fastidioso prurito al centro del petto ed ai lati del colo, tra collo e trapezio. La tensione costante che avevo al trapezio destro da molti mesi è diminuita.
Posto una foto dei puntini rossi che mi sono apparsi sulla caviglia sinistra.



Agite per diventare quello che volete essere, e prima o poi sarete il risultato di quell'azione.


Autore Risposta: bd75
Inserita il: 29 luglio 2007 23:22:29
Messaggio:

GIORNO 9
-chiodi di garofano: 3 cps prima di colazione
-chiodi di garofano: 3 cps prima di pranzo
-zapper: 7+7+7
-assenzio: 5 cps prima di cena
-chiodi di garofano: 3 cps prima di cena
-ornitina: 4 cps prima di andare a letto
Mi sono svegliato con un dolore/pesantezza dietro la schiena, all’altezza dei reni, che è diminuito dopo aver urinato. Durante la prima minzione mattutina ho avuto un piccolo bruciore alla punta dell’uretra.
Le piccole macchie rosse che mi erano uscite sul viso e sul naso sono quasi scomparse.
Saltuari pruriti tra trapezio e collo, aumentati in serata.


Autore Risposta: cman
Inserita il: 30 luglio 2007 19:53:33
Messaggio:

Sei hai del q10 lo puoi aggiungere la dott.ssa Clark lo consiglia per i parassiti piu resistenti!


Autore Risposta: bd75
Inserita il: 01 agosto 2007 10:27:11
Messaggio:

cman ha scritto:

Sei hai del q10 lo puoi aggiungere la dott.ssa Clark lo consiglia per i parassiti piu resistenti!


Grazie per i lconsiglio, ma non ho questo prodotto.


Autore Risposta: bd75
Inserita il: 01 agosto 2007 10:29:22
Messaggio:

Giorno10 (30/07)
-chiodi di garofano: 3 cps prima di colazione
-chiodi di garofano: 3 cps prima di pranzo
-zapper: 30 minuti consecutivi
-assenzio: 5 cps prima di cena
-chiodi di garofano: 3 cps prima di cena
Nel primo pomeriggio pesantezza di stomaco e doloretti sotto il costato destro, durati varie ore.
A metà pomeriggio piccoli giramenti di testa durati circa un paio d'ore.
Dopo che ho preso l'assenzio, ho avuto pesantezza e dolori alla vescica.
In serata prurito a gambe e piedi.

Giorno11 (31/07/07)
-chiodi di garofano: 3 cps prima di pranzo
-assenzio: 6 cps prima di cena
-ornitina: 4 cps prima di andare a letto
(niente zapper per mancanza di tempo)
In mattinata leggero giramento di testa, dolori alla base posteriore del cranio simili alla cervicale, reffreddore e bruciore agi occhi.
Nel primo pomeriggio dolori di stomaco.
Nel tardo pomeriggio sono comparsi dei brufoli all'interno della coscia sinistra, quasi all'attaccatura della gamba.
La sera forte prurito al collo e al petto, che mi ha tenuto sveglio per qualche ora, anche la mattina successiva accuso prurito al collo, a varie parti delle braccia e delle gambe. Alla base anteriore del collo mi sono usciti dei piccoli rigonfiamenti rossi, che al tatto mi bruciano.
Probabilmente questo prurito e' causato dall'assenzio, in quanto compare la sera (l'assenzio lo prendo prima di cena), ed e' in costante aumento cosi' come la dose di assenzio che sto assumendo.

Credo che interrompero' l'assunzione dell'assenzio, ed iniziero' l'assunzione dei tre prodotti una volta a settimana, utilizzando per l'assenzio una dose minore di quella consigliata (3-4 cps al posto di 7), vedendo come vanno le cose.
Qualsiasi vostro consiglio o suggerimento in merito è ben accetto.

Lunedi' inizio con il programma intestinale.


Autore Risposta: frank10
Inserita il: 01 agosto 2007 15:17:36
Messaggio:

Sei veramente meticoloso e preciso, eh?
Non so se avrei la tua stessa pazienza... Comunque a questo punta della cura che bilancio ne daresti?

Infine, bd75, mi puoi dire come fare lo yogurt?


Autore Risposta: bd75
Inserita il: 01 agosto 2007 16:47:25
Messaggio:

frank10 ha scritto:

Sei veramente meticoloso e preciso, eh?
Non so se avrei la tua stessa pazienza... Comunque a questo punta della cura che bilancio ne daresti?

Infine, bd75, mi puoi dire come fare lo yogurt?


Scusa se non ho ancora inserito il post, ma non ho avuto tempo per acquistare il latte biologico, a breve descriverò in dettaglio come fare.

Per qaunto riguarda il protoccollo che ho seguito, ho riscontrato alcuni benefici. Innanzitutto, sono spariti quei doloretti muscolari e articolari che mi affliggevano da tempo, il che per me è già un ottimo risultato, spero però che sia un risultato duraturo!
Fino a ieri mi era rimasto solo un doloretto al gomito destro, che era la mia zona fisica più "devastata", dove numerosi fisioterapisti non erano riusciti a farci nulla.
Oggi invece anche questo dolore è scomparso, così come la tensione al trapezio destro, che miracolosamente non c'è più.

Un'altra cosa che ho notato, è che riesco a incavare l'addome (ossia far rientrare i muscoli del trasverso) senza accusare il minimo dolore allo stomaco. Prima di iniziare questa cura non potevo farlo, in quanto se tentavo di "incavare" i muscoli dell'addome accusavo un dolore allo stomaco.

Ho comunque definitivamente deciso di non assumere l'assenzio (rimarrebbero altri 5 giorni di assunzione), perchè il prurito non è ancora passato.


Autore Risposta: cman
Inserita il: 07 agosto 2007 11:49:53
Messaggio:

Novità?


Autore Risposta: bd75
Inserita il: 07 agosto 2007 18:33:53
Messaggio:

cman ha scritto:

Novità?


Allora, per alcuni giorni ho avuto saltuari dolori di stomaco e diarrea, principalmente nel pomeriggio, poi spariti.
Domenica ho preso 10 ml di tintura, 3 cps di chiodi di garofano e 5 cps di assenzio, e non ho nulla da segnalare.



Lunedì ho iniziato il "protocollo" intestinale, assumendo quanto segue:
2cps di semi di finocchio x 3 volte al giorno
2 cps di curcuma x 3
2 cps di betaina cloridrata x 3
1 cp di enzimi digestivi x 3
1 cp di ossido di magnesio la sera

NON sto assumendo lo iodio e la cascara sagrada.

Ieri tutto ok, oggi invece dopo pranzo ho accusato una pesantezza di stomaco che perdura tutt'ora.
Diminuirò il numero delle cps da 2 ad 1, vediamo se la pesantezza passa.


Autore Risposta: bd75
Inserita il: 23 agosto 2007 11:03:32
Messaggio:

Per 5 giorni ho seguito il protocollo relativo ai parassiti intestinali, ma poi ho smesso in quanto essendo in ferie avevo difficoltà ad essere costante nelle assunzioni e negli orari.
Comunque nulla da segnalare.

Da tre giorni ho iniziato il protocollo per la pulizia dei reni, i primi giorni ho avuto lieve pesantezza di stomaco, poi passata, ieri ho avvertito una gran sete, oggi ho pesantezza alla vescica ed urino frequentemente.


Autore Risposta: bd75
Inserita il: 28 agosto 2007 20:02:54
Messaggio:

Dopo circa 4-5 giorni di assunzione, ho smesso di assumere le erbe per la pulizia dei reni, in quanto mi davano una fastidiosa pesantezza di stomaco, che è durata per qualche giorno.

Devo dire però che già i primi giorni di assunzione ho notato che il problema che mi affligge al gomito è sparito, per poi ritornare (in forma decisamente più leggera) qualche giorno dopo che ho smesso l'assunzione.

Sono tentato di prendere le varie erbe una alla volta, sono rimasto favorevolmente impressionato dagli effetti, avevo letto da qualche parte sul libro della Clark che il protocollo per la pulizia dei reni poteva aiutare a risolvere problemi articolari.

Durante il breve periodo di assunzione ho notato dolori e pesantezza a vescica e vie urinaria, alla bassa schiena e sotto al costato destro e sinistro, questi ultimi li ho avvertiti anche vari giorni dopo la sospensione.


Autore Risposta: famco
Inserita il: 14 settembre 2007 17:58:51
Messaggio:

ciao!
vlevo chiederti se stai proseguendo con i protocolli, e come va, o, nel caso in cui tu abbia sospeso, quali risultati hai raggiunto.
grazie, Anna Maria


Autore Risposta: bd75
Inserita il: 14 settembre 2007 19:48:37
Messaggio:

Ciao Anna Maria.

Io ho sospeso tutto, anche l'assunzione una volta a settimana del protocollo contro i parassiti.

Sebbene non abbia seguito per intero tutto il protocollo, i famosi doloretti muscolari e articolari che mi perseguitavano da una vita sono spariti.

Al momento sto prendendo l'uva ursina, una delle varie erbe del protocollo per i reni, in quanto ho deciso dei assumere una erba per volta.

In futuro effetuerò anche la famosa "pulizia del fegato", ma al momento ho rimandato in quanto mi sono soffermato su un'altra pratica per la detossificazione dell'organismo, quella proposta da Jentschura e Lohkamper.

Vi terrò aggiornati anche su questa :)


Autore Risposta: nonmicliccate
Inserita il: 14 settembre 2007 20:46:31
Messaggio:

Non capisco una cosa, se la cura sta funzionando perchè l'abbandoni e ne cominci un altra?


Autore Risposta: fasepe
Inserita il: 15 settembre 2007 00:07:26
Messaggio:

bd75 ha scritto:

Ciao Anna Maria.

Io ho sospeso tutto, anche l'assunzione una volta a settimana del protocollo contro i parassiti.

Sebbene non abbia seguito per intero tutto il protocollo, i famosi doloretti muscolari e articolari che mi perseguitavano da una vita sono spariti.

Al momento sto prendendo l'uva ursina, una delle varie erbe del protocollo per i reni, in quanto ho deciso dei assumere una erba per volta.

In futuro effetuerò anche la famosa "pulizia del fegato", ma al momento ho rimandato in quanto mi sono soffermato su un'altra pratica per la detossificazione dell'organismo, quella proposta da Jentschura e Lohkamper.

Vi terrò aggiornati anche su questa :)


ed a grandi linee in cosa consiste questa modalità du detossificazione?
grazie e salute


Autore Risposta: bd75
Inserita il: 15 settembre 2007 09:42:39
Messaggio:


Ho deciso di abbandonare la cura Clark e di avvicinarmi ad un nuovo metodo di disintossicazione per i seguenti motivi:

1) durante l'assunzione delle erbe del protocollo Clark ho avuto alcuni problemi di stomaco. Ho uno stomaco molto delicato, e la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata l'assunzione delle erbe/tisane per il protocollo della pulizia dei reni.
Ho comunque deciso di assumere le varie erbe una alla volta, anche se la Clark specifica che in questo modo occorre molto più tempo rispetto alle usuali 6 settimane che occorrerebbero se si assumessero tutte le erbe assieme.
Inoltre, ho provato a vedere se fossero ritornati i doloretti muscolari senza continuare il protocollo contro i parassiti (ho finito la boccettina contenente i chiodi di garofano), e notando che comunque i dolori non si sono ripresentati, ho deciso di non prendere più queste erbe, almeno per il momento.

2) la cura Clark si basa su tre punti:
-eliminazione dei parassiti
-pulizia dei reni
-pulizia del fegato

Da qualche settimana, mi sono interessato ad un metodo di detossificazione proposto da Jentschura e Lohkamper, che consiste nella eliminazione delle scorie e delle tossine accumulate all'interno del corpo durante gli anni della nostra vita, e ritengo che questo protocollo sia più profondo, specifico e risolutivo di quello della Clark.

In pratica, partendo dall’affermazione che l’uomo e’ un essere “basico”, i due inventori del metodo, avallando le loro tesi con spiegazioni scientifiche ed affermazioni ricavate dalla loro pluriennale esperienza nell’osservazione dei pazienti, concordano sul fatto che la maggioranza (se non tutte…) le malattie di cui soffre l’uomo moderno sono dovute a quella che loro chiamano “civilizzatosi”, causata da alimentazione sbagliata e conduzione di vita eccessivamente stressante.

Le malattie nascono dall’accumulo di scorie e tossine, che determinano a loro volta il consumo delle sostanze minerali presenti nel corpo umano, le quali non vengono reintegrate a sufficienza con l’alimentazione moderna, eccessivamente proteica e povera di sostanze minerali. A secondo della predisposizione o a secondo del vigore o debolezza degli organi o delle funzioni, gli accumuli di scorie portano a malattie di deposito, di espulsione o di mancanza di sostanze minerali o, a causa dell'eliminazione degli acidi attraverso la pelle, a corrosioni e micosi cutanee. Prima che gli acidi e i veleni siano neutralizzati, essi corrodono cellule, tessuti, ghiandole, organi, capsule, arti e funzioni. Questo comporta uno squilibrio che crea i presupposti anche per attacchi da parte di batteri e parassiti.

La soluzione consta di tre fasi: diluizione delle tossine, neutralizzazione delle sostanze acide, loro drenaggio.

La tossina è un sale chimicamente neutro, il legame neutralizzato di una sostanza minerale con un acido o un veleno. Se si scioglie questo legame, l'acido, in passato neutralizzato e in tal modo legato, ritorna libero e attivo. Da questo punto di vista, ogni scioglimento delle tossine è il rilascio di un acido o di un veleno fino ad allora legato. Ogni tossina, al principio, è un sale neutro creato correttamente dal corpo. Solo attraverso il processo di accumulazione si trasforma in tossina, acquisendo un valore negativo per lo stato di salute dell'interessato.

Ogni acido ed ogni veleno deve essere nuovamente neutralizzalo con sostanze minerali ricche di energie dopo lo scioglimento dalla tossina chimicamente neutra, affinché questa possa essere espulsa attraverso l'urina o la pelle come sale neutro eliminabile.

Jentschura e Lohkamper sembrano aver trovato il bandolo della matassa, e il protocollo proposto, composto da un infuso per lo scioglimento delle scorie, dieta vegetariana per il reintegro delle sostanze minerali atte alla neutralizzazione degli acidi, drenaggio di questi ultimi e delle scorie attraverso reni e pelle, e’ a dir poco geniale per quanto e’ semplice e, a loro dire, altamente risolutivo.

Il protocollo è spiegato in un libro che si intitola "La salute attraverso l'eliminazione delle scorie".


Autore Risposta: famco
Inserita il: 15 settembre 2007 12:43:33
Messaggio:

Ho acquistato il libro di cui parli proprio 3 giorni fa (ne avevo sentito parlare in ARPC)! quindi, sono anche più contenta
(ricordi che, come te, sono colecistectomizzata).
perciò, ancora una volta, mi piacerebbe la condivisione, da parte tua per il momento, dei risultati.
E, grazie 1000 , Anna Maria


Autore Risposta: bd75
Inserita il: 15 settembre 2007 19:13:46
Messaggio:

famco ha scritto:

Ho acquistato il libro di cui parli proprio 3 giorni fa (ne avevo sentito parlare in ARPC)! quindi, sono anche più contenta
(ricordi che, come te, sono colecistectomizzata).
perciò, ancora una volta, mi piacerebbe la condivisione, da parte tua per il momento, dei risultati.
E, grazie 1000 , Anna Maria


Certo, sarai aggiornata in tutto

Ho deciso di seguire la dieta vegetariana proposta dai due autori del libro, ma la colonna portante della mia dieta saranno i germogli, ho già iniziato una produzione intensa.

Per l'infuso credo ci sarà qualche problema a reperire alcuni ingredienti, ad eempio le bucce di fagioli no ncredo che le abbiano in erboristeria

Tu hai intenzione di seguire questo protocollo?


Autore Risposta: Derrik1966
Inserita il: 15 settembre 2007 20:26:57
Messaggio:

bd75 ha scritto:


Per l'infuso credo ci sarà qualche problema a reperire alcuni ingredienti, ad eempio le bucce di fagioli no ncredo che le abbiano in erboristeria




Potremo fare così: compriamo i fagioli dal verduraio divendendoci la spesa al 50% a testa... poi io tengo i fagioli e tu le bucce!


Autore Risposta: Derrik1966
Inserita il: 15 settembre 2007 21:02:12
Messaggio:

bd75 ha scritto:
Io ho sospeso tutto, anche l'assunzione una volta a settimana del protocollo contro i parassiti.

Sebbene non abbia seguito per intero tutto il protocollo, i famosi doloretti muscolari e articolari che mi perseguitavano da una vita sono spariti.



Ma che nesso c'è tra dolori articolari e parassiti? E poi 'sti parassiti sono stati diagnosticati? Di che cosa si trattava? Vermi intestinali, batteri, protozoi

A me sembra un po' strano intraprendere una cura senza una diagnosi certa preliminare... ok, ha funzionato, ma se era semplicemente un fattore di intossicazione, quello che provocava i dolori articolari? Hai usato anche lo zapper?

Ste'


Autore Risposta: bd75
Inserita il: 15 settembre 2007 23:46:50
Messaggio:

Derrik1966 ha scritto:

Ma che nesso c'è tra dolori articolari e parassiti? E poi 'sti parassiti sono stati diagnosticati? Di che cosa si trattava? Vermi intestinali, batteri, protozoi

A me sembra un po' strano intraprendere una cura senza una diagnosi certa preliminare... ok, ha funzionato, ma se era semplicemente un fattore di intossicazione, quello che provocava i dolori articolari? Hai usato anche lo zapper?

Ste'


Si ho usato anche lo zapper.

Sul libro della Clark i dolori muscolari e articolari vengono ricondotti alla presenza di parassiti.

Io non ho fatto alcuna diagnosi, ho provato ed è andata bene.


Autore Risposta: famco
Inserita il: 16 settembre 2007 16:20:07
Messaggio:

bd75 ha scritto:

Ho deciso di seguire la dieta vegetariana proposta dai due autori del libro, ma la colonna portante della mia dieta saranno i germogli, ho già iniziato una produzione intensa.

Per l'infuso credo ci sarà qualche problema a reperire alcuni ingredienti, ad eempio le bucce di fagioli no ncredo che le abbiano in erboristeria

Tu hai intenzione di seguire questo protocollo?


eccomi
il libro l'ho ordinato da macrolibrarsi, attendo l'arrivo. Nel frattempo, a proposito di dieta vegetariana, sto leggendo il libro di Ehret "dieta senza muco" e lo trovo bellissimo! non so se seguirò mai diete vegetariane, ne sono molto spaventata (cioè, mi spaventa l'idea di rinunciare ad alcuni nutrienti) ma mi piace conoscere le varie scuole di pensiero, perché c'è sempre, in moltissime di esse, un fondo, anche ampio, di verità.

ti ringrazio davvero tanto per la tua condivisione, mi è molto, molto utile .
a presto, AM


Autore Risposta: bd75
Inserita il: 16 settembre 2007 20:41:52
Messaggio:

famco ha scritto:

eccomi
il libro l'ho ordinato da macrolibrarsi, attendo l'arrivo. Nel frattempo, a proposito di dieta vegetariana, sto leggendo il libro di Ehret "dieta senza muco" e lo trovo bellissimo! non so se seguirò mai diete vegetariane, ne sono molto spaventata (cioè, mi spaventa l'idea di rinunciare ad alcuni nutrienti) ma mi piace conoscere le varie scuole di pensiero, perché c'è sempre, in moltissime di esse, un fondo, anche ampio, di verità.

ti ringrazio davvero tanto per la tua condivisione, mi è molto, molto utile .
a presto, AM


Ho letto anche io il libro di Ehret, ma è una dieta che non potrei mai seguire, in quanto ho intenzione di riprendere gli allenamenti in palestra, ed una dieta esclusivamente fruttivora non permette l'apporto proteico necessario.
La dieta vegetariana con integrazione di germogli invece potrebbe soddisfare tali requisiti, anche se non mi fido delle verdure che si trovano in commercio, per questo ho deciso di dare ampio spazio ai germogli, sebbene servirà una produzione "industriale" difficile da gestire.


Autore Risposta: arabafenice
Inserita il: 14 febbraio 2009 15:24:11
Messaggio:

ciao, bd, come sta procedendo la tua depurazione? con quale metodo e con quali risultati? lo chiedo perè vorrei intraprenderla anche io, ma sono un pò fifona degli effetticollaterali della disintossicazione (malesseri vari)


Forum dell' Alleanza Della Salute : http://www.spumiglia.it/forum/

© 2010 ARPC

Chiudi Finestra