Forum dell' Alleanza Della Salute
Stampa Pagina | Chiudi Finestra

eliminazione dell'ultima pillola

Stampato da: Forum dell' Alleanza Della Salute
URL Discussione: http://www.spumiglia.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=5955
Stampato il: Oggi

Discussione:


Autore Discussione: marcello77
Oggetto: eliminazione dell'ultima pillola
Inserito il: 12 gennaio 2010 20:18:47
Messaggio:

Salve,
come già raccontato in altri post, soffro di esofagite da reflusso,oltre ad avere l'sofago di barrett.
Ho eliminato già dei medicinali che prendevo,ho iniziato un integrazione ortomolecolare di base,con aggiunta di alcune sostanze per le mie esigenze.

Ora chiedo ai più esperti o chi ha il mio stesso problema ed ha gia risolto,che sto cercando un alternativa all'ultima pillola che prendo: PARIET rabeprazolo sodico (inibitore della pompa acida),la prendo ogni mattino a stomaco vuoto,se non prendo questa pillola dopo 30min./un ora che termino di mangiare mi sale un acidità in tutto l'esofago che per quando e forte a volte mi viene di tossire ed espellere un po di acido,quindi chiedo se c'è un alternativa a questa pillola,da prendere al mattino per inibire gli acidi che si producono nello stomaco.

Sono straconvinto che una soluzione c'è, per procedere all'eliminazione dell'ulltima pillola.

GRAZIE

MARCELLO

Risposte:


Autore Risposta: alfonso 350
Inserita il: 12 gennaio 2010 23:40:55
Messaggio:

marcello, sono sicuro che ce la farai ad eliminare quella porcheria. la mamma di una mia amica ha smesso circa un anno fa con l'aiuto dell'aloe, ms
vit c, magnesio cloruro e un moderato cambio della dieta.
naturalmente ogni caso è a sè..basta solo perseverare..inizia quanto prima con ficus carica come ti ho consigliato..potrebbe bastare solo quello.


Autore Risposta: rosenz
Inserita il: 14 gennaio 2010 15:19:38
Messaggio:

Due rimedi omotossicologici di solito funzionano bene:
-NUX VOMICA (Heel) compresse,
1 compressa assunzione perlinguale 3 volte al giorno, in situazione acuta anche 1 compressa ogni 15 minuti.

si può associare a NUX VOMICA Homaccord gocce , sempre Heel, per un'azione di riequilibrio più generale dell'apparato gastro-enterico.
In questo caso 10 gocce 3 volte al giorno.

Dosi "generose" di probiotici e come ovvio alimentazione curata.

Ciao.


Autore Risposta: marcello77
Inserita il: 15 gennaio 2010 20:18:41
Messaggio:

rosenz ha scritto:

Due rimedi omotossicologici di solito funzionano bene:
-NUX VOMICA (Heel) compresse,
1 compressa assunzione perlinguale 3 volte al giorno, in situazione acuta anche 1 compressa ogni 15 minuti.

si può associare a NUX VOMICA Homaccord gocce , sempre Heel, per un'azione di riequilibrio più generale dell'apparato gastro-enterico.
In questo caso 10 gocce 3 volte al giorno.

Dosi "generose" di probiotici e come ovvio alimentazione curata.

Ciao.



Ciao Rosenz
mi spieghi che funzione ha il nux vomica (heel)compresse,e Homaccord gocce?
Per dosi di probiotici cosa intenti? (scusa l'ignoranza)

Grazie

Marcello


Autore Risposta: rosenz
Inserita il: 15 gennaio 2010 23:52:47
Messaggio:

Ciao Marcello,
La Nux Vomica è uno de principali rimedi usati in omotossicologia/omeopatia per risolvere problemi a carico dello stomaco.
Le indicazioni del preparato in compresse riguardano le gastriti acute e croniche accompagnate da pirosi, bruciori di stomaco, dispepsie, senso di pesantezza ecc...
L'Homaccord stabilizza invece il tono neurovegetativo dell'apparato gastroenterico in toto.
L'omotossicologia dispone anche di altri rimedi ma chiaramente ti dovresti rivolgere ad un bravo ed esperto medico.

Considerati i disturbi che hai esposto comunque la nux vomica rappresenta sicuramente una valida alternativa per cercare di togliere di mezzo il farmaco, la mia è chiaramente una valutazione di carattere generale, poi valuta tu.

Aggiungo comunque che vi sono molti rimedi naturali che potrebbero giovare alla causa, insieme a quelli che ti hanno già consigliato.
Mi viene in mente per esempio la liquirizia, poi si sa che non tutto funziona su tutti.
Importante è cercare come stai facendo l'alternativa al farmaco che "cura" ma non guarisce.

Per i probiotici invece (i fermenti lattici) andrei sul sicuro, quando si soffre di qualche disturbo l'ecosistema intestinale ne è coinvolto, più o meno sempre.
Quindi farei un buon ciclo di almeno 1 o 2 mesi.

Ciao.
Enzo


Autore Risposta: marcello77
Inserita il: 16 gennaio 2010 20:33:04
Messaggio:

Ciao Enzo,gentilissimo davvero

in conclusione io vorrei eliminare il Pariet (rabeprazolo sodico),si sa che gli inibitori della pompa acida sono sconsigliati in una lunga terapia perchè possono provocare molti tipi di disturbi e anche più seri,
la mia domana è: il Nux Vomica e L'Homaccord possono sostituire il Pariet? per far modo che nello stomaco ci sia meno acidità e non accusare il sintomo del reflusso che reca grossi disagi e anche danni all'esofago?

Grazie

Marcello


Autore Risposta: rosenz
Inserita il: 17 gennaio 2010 16:25:27
Messaggio:

Ciao Marcello,
la risposta è sicuramente positiva, tali rimedi sono proprio indicati per contribuire a raggiungere l'obiettivo.
Dico contribuire in quanto gli interventi, come hai già ben compreso, devono coinvolgere più fattori.... alimentazione, integrazione nutrizionale, controllo dell'acidosi e disintossicazione in primis...

Comunque l'aspetto più positivo che mi sento di portare alla luce, avendo letto gli altri tuoi post, è che adesso tu sei consapevole del fatto che ce la puoi fare, ed ora la tua mente (certo fra alti e bassi del tutto normali) sta già lavorando in direzione della salute.

A volte invece la MU tende con i suoi metodi a cronicizzare lo stato di malattia facendo percepire al malcapitato che con determinate condizioni deve abituarsi solo a conviverci, innestando processi mentali negativi.
Invece il nostro organismo non è un sistema statico, ma in continuo rinnovamento, come tutte le nostre cellule, e se lo mettiamo nelle giuste condizioni le sue capacità di recupero sono notevolissime.
Certo come ti è già stato detto da qualcuno, che ora non ricordo, devi avere tanta costanza e pazienza in quanto è da un pò che si protraggono i tuoi disturbi.

Come ti ho già accennato se in questa fase delicata tu potessi trovare un buon medico esperto in terapie naturali ti sarebbe certo di aiuto.
Ti indico infine un link ove si parla in modo esauriente delle molte possibilità di intervento che ci offre la medicina naturale in caso di esofagite da reflusso.
http://www.dottorperuginibilli.it/i...alternative-

Sottolineo ancora l'importanza, a mio avviso, di una buona ricostituzione dell'ecosistema intestinale.

Ciao



Autore Risposta: marcello77
Inserita il: 18 gennaio 2010 12:48:45
Messaggio:

Ciao Enzo,

Provvedo a prendere il Nux Vomica compresse,e il Nux vomica gocce che mi hai indicato,essendo che in questi omeopatici non ci sono fogli per il modo d'uso,
vorrei sapere le compresse e le gocce quando si prendono,se prima dei pasti, se dopo,di primo mattino quando lo stomaco e vuoto,
per quanto riguarda i probiotici,nel link che mi hai indicato spiega che è Meglio orientarsi su prodotti non “gastro-resistenti”, ma che possano agire già nell’esofago e nello stomaco. Lattobacilli, bifidobatteri e altri simili producono vitamine, enzimi e numerosi fattori che concorrono al ripristino dell’ecologia delle nostre mucose,dove posso trovare probiotici con queste caratteristiche?

Grazie infinite

Marcello


Autore Risposta: rosenz
Inserita il: 18 gennaio 2010 16:49:48
Messaggio:

La posologia standard è le modalità di assunzione sono le seguenti:
-NUX VOMICA compresse (Heel) 1 compressa 3 volte al giorno, da sciogliere in bocca 15 minuti circa prima dei pasti.
-NUX VOMICA Homaccord gocce (Heel) 10 gocce 3 volte al giorno con acqua da trattenere un poco in bocca sempre 15 minuti circa prima dei pasti.

Durata del trattamento fino a risoluzione totale dei sintomi.

Per i probiotici ve ne sono diversi in commercio, io ti consiglio questi
http://www.vsl3.de/it/index.html
scegli quelli in bustine, l'assunzione con qualche cucchiaio di yogurt è ideale.

Se hai altri dubbi chiedi pure...e tienici informati.

Ciao
Enzo


Autore Risposta: marcello77
Inserita il: 19 gennaio 2010 11:26:40
Messaggio:

Ok,mi è quasi tutto chiaro,

se 30 minuti prima dei pasti prendo il Ficus carica gocce(gemmoderivato) e 15 minuti prima dei pasti i due prodotti di Nux Vomica,
posso farlo?

Cosa ne pensate Enzo e Alfonso?

Grazie

Marcello


Autore Risposta: alfonso 350
Inserita il: 19 gennaio 2010 13:00:03
Messaggio:

marcello77 ha scritto:

Ciao Enzo,

Provvedo a prendere il Nux Vomica compresse,e il Nux vomica gocce che mi hai indicato,essendo che in questi omeopatici non ci sono fogli per il modo d'uso,
vorrei sapere le compresse e le gocce quando si prendono,se prima dei pasti, se dopo,di primo mattino quando lo stomaco e vuoto,
per quanto riguarda i probiotici,nel link che mi hai indicato spiega che è Meglio orientarsi su prodotti non “gastro-resistenti”, ma che possano agire già nell’esofago e nello stomaco. Lattobacilli, bifidobatteri e altri simili producono vitamine, enzimi e numerosi fattori che concorrono al ripristino dell’ecologia delle nostre mucose,dove posso trovare probiotici con queste caratteristiche?

Grazie infinite

Marcello





nutriflor della nutrigea. capsule. fare un lungo ciclo.
per il resto stai facendo già abbastanza. considera che non si possono dare infiniti input all' organismo, ma aspettare che risponda a quelli che già gli stai dando.
questo naturalmente non vale per le vitamine in quanto sono dei nutrienti.


Autore Risposta: rosenz
Inserita il: 19 gennaio 2010 14:45:22
Messaggio:

marcello77 ha scritto:

...se 30 minuti prima dei pasti prendo il Ficus carica gocce(gemmoderivato) e 15 minuti prima dei pasti i due prodotti di Nux Vomica,
posso farlo?....

In linea teorica si in quanto non ci dovrebbero essere interazioni fra i due rimedi, in pratica ti sconsiglierei dal farlo in quanto non mi piace che siano assunti due rimedi contemporaneamente di diversa "estrazione" che vadano ad agire su di un unico specifico sintomo.
Se nel caso (raro) tu avessi per esempio qualche reazione strana non si potrebbe capire a quale rimedio fosse dovuta.

Ficus e Nux Vomica lavorano prevalentemente sul sintomo e meno sul "terreno", quindi scegline uno e fai un ciclo, già dopo 3/4 settimane dovresti capirne l'effetto.
A priori non è possibile stabilire cosa possa essere migliore per te, devi provare....(insieme a tutto il resto di cui si è già parlato).

Ciao


Autore Risposta: alfonso 350
Inserita il: 19 gennaio 2010 18:31:00
Messaggio:

rosenz ha scritto:

marcello77 ha scritto:

...se 30 minuti prima dei pasti prendo il Ficus carica gocce(gemmoderivato) e 15 minuti prima dei pasti i due prodotti di Nux Vomica,
posso farlo?....

In linea teorica si in quanto non ci dovrebbero essere interazioni fra i due rimedi, in pratica ti sconsiglierei dal farlo in quanto non mi piace che siano assunti due rimedi contemporaneamente di diversa "estrazione" che vadano ad agire su di un unico specifico sintomo.
Se nel caso (raro) tu avessi per esempio qualche reazione strana non si potrebbe capire a quale rimedio fosse dovuta.

Ficus e Nux Vomica lavorano prevalentemente sul sintomo e meno sul "terreno", quindi scegline uno e fai un ciclo, già dopo 3/4 settimane dovresti capirne l'effetto.
A priori non è possibile stabilire cosa possa essere migliore per te, devi provare....(insieme a tutto il resto di cui si è già parlato).

Ciao


quoto, ma direi di provare col ficus prima; nux vomica lo abbiamo provato in molti in famiglia e i risultati soso stati scarsi o nulli.
questo credo sia dovuto al fatto che non era il rimedio adatto.
il ficus invece ha una azione prettamente biologica che dà più speranza d'efficacia.
in futuro mi spiegherò meglio.


Autore Risposta: ste
Inserita il: 19 gennaio 2010 19:04:53
Messaggio:

BRAVO......ORMAI CE L'HAI FATTA......TIENI DURO.
SALUTI


Autore Risposta: rosenz
Inserita il: 20 gennaio 2010 08:47:33
Messaggio:

alfonso 350 ha scritto:
... nux vomica lo abbiamo provato in molti in famiglia e i risultati sono stati scarsi o nulli.
questo credo sia dovuto al fatto che non era il rimedio adatto...

Solo per mia curiosità e per dare un'informazione completa, di quale Nux Vomica stai parlando Alfonso, ed con quali diluizioni era stata assunta?

Grazie.


Autore Risposta: marcello77
Inserita il: 25 gennaio 2010 20:45:11
Messaggio:

ho provato entrambi i rimedi(separatamente) Ficus carica e nux vomica,eliminando la pillola PARIET rabeprazolo sodico (inibitore della pompa acida)
e niente da fare appena viene a mancare questa minuscola pillola nell'unica assunzione giornaliera si stravolge stomaco ed esofago,accusando bruciore ed acidità dallo stomaco a tutto l'esofago fino alla gola,ieri ho ripreso la pillola e sembra che non abbia mai avuto nessun problema.

Devo sottolineare che oltre l'esofagite, esofago di barrett,ovviamente ho un ernia iatale ed essendo che questa valvola si trova tra bocca dello stomaco e l'sofago ormai atrofizzata e sempre aperta, non vedo come si possa curare questo problema se non tenendolo sottocontrollo con inibitori di pompa acida che non vorrei proprio più prendere,ma sarò impossibilitato se non trovo una valida alternativa.

Nessuno nel forum ha lo stesso mio problema?e magari lo ha risolto?

Esiste una sostanza alternativa agli inibitori di pompa acida? che inibisce l'acido nello stomaco in modo naturale,visto che i succhi gastrici saranno sempre costretti a salire dallo stomaco
all'esofago cosiderando che la valvola che li separa ormai è andata?

PERFAVORE ILLUMINATEMI SONO SICURO CHE IL RIMEDIO CE'

Se non sono stato abbastanza chiaro chiedetemi tutto quello che cè da sapere

Grazie a TUTTI


Autore Risposta: amondini
Inserita il: 25 gennaio 2010 23:46:24
Messaggio:

Le sostanze naturali non funzionano come i medicamenti chimici. Lascia loro il tempo di agire; intanto continua con la pillola per un po', poi comincia a diminuirla progressivamente.
Dei prodotti molto potenti sono gli spagirici della ditta Soluna (li trovi in farmacia). Per il tuo caso può andar bene:
- Solunat n° 20, 5 gocce 2-4 volte al dì
- Solunat n° 3, 4-8 gocce 3-4 volte al dì
Se non bastassero, te ne citerò altri due, ma sono sicuro che ti potranno dare un sollievo veloce e duraturo.

Stai facendo una integrazione ortomolecolare completa? E' necessaria per ristabilire la valvola.

Alberto R. Mondini

"E' un bene che il popolo non comprenda il funzionamento del nostro sistema bancario e monetario, perché se accadesse credo che scoppierebbe una rivoluzione prima di domani mattina" (Henry Ford).


Autore Risposta: marcello77
Inserita il: 26 gennaio 2010 20:47:39
Messaggio:

amondini ha scritto:

Le sostanze naturali non funzionano come i medicamenti chimici. Lascia loro il tempo di agire; intanto continua con la pillola per un po', poi comincia a diminuirla progressivamente.
Dei prodotti molto potenti sono gli spagirici della ditta Soluna (li trovi in farmacia). Per il tuo caso può andar bene:
- Solunat n° 20, 5 gocce 2-4 volte al dì
- Solunat n° 3, 4-8 gocce 3-4 volte al dì
Se non bastassero, te ne citerò altri due, ma sono sicuro che ti potranno dare un sollievo veloce e duraturo.

Stai facendo una integrazione ortomolecolare completa? E' necessaria per ristabilire la valvola.

Alberto R. Mondini

"E' un bene che il popolo non comprenda il funzionamento del nostro sistema bancario e monetario, perché se accadesse credo che scoppierebbe una rivoluzione prima di domani mattina" (Henry Ford).


Cercherò di alternare la pillola un giorno si e uno no,associando questi rimedi,
il solunat 20 lo letto che serve in questi casi:Le malattie croniche infiammatorie del tratto gastrointestinale
il solunat 3:Deficienza immunitaria e per la modulazione del sistema immunitario, soprattutto nelle articolazioni, il sistema respiratorio, le ghiandole e la pelle quest'ultimo perchè idoneo nel mio caso?

quando li devo prendere?
prima l'uno e poi l'altro o anche nello stesso bicchiere?

sto facendo scrupolosamente l'integrazione ortomolecolare completa,ma la valvola (Cardias), dice che si ristabilisce col tempo?
visto che la M.U. dice che una volta atrofizzata rimane aperta ed il solo rimedio è l'intervento chirurgico...cosa ne pensate?
ci sono testimonianze per questo problema?essendo che è definito anche una delle malattie del secolo e quindi molto diffusa.

Grazie

Marcello


Autore Risposta: amondini
Inserita il: 26 gennaio 2010 23:29:33
Messaggio:

marcello77 ha scritto:

amondini ha scritto:

Le sostanze naturali non funzionano come i medicamenti chimici. Lascia loro il tempo di agire; intanto continua con la pillola per un po', poi comincia a diminuirla progressivamente.
Dei prodotti molto potenti sono gli spagirici della ditta Soluna (li trovi in farmacia). Per il tuo caso può andar bene:
- Solunat n° 20, 5 gocce 2-4 volte al dì
- Solunat n° 3, 4-8 gocce 3-4 volte al dì
Se non bastassero, te ne citerò altri due, ma sono sicuro che ti potranno dare un sollievo veloce e duraturo.

Stai facendo una integrazione ortomolecolare completa? E' necessaria per ristabilire la valvola.

Alberto R. Mondini

"E' un bene che il popolo non comprenda il funzionamento del nostro sistema bancario e monetario, perché se accadesse credo che scoppierebbe una rivoluzione prima di domani mattina" (Henry Ford).


Cercherò di alternare la pillola un giorno si e uno no,associando questi rimedi,
il solunat 20 lo letto che serve in questi casi:Le malattie croniche infiammatorie del tratto gastrointestinale
il solunat 3:Deficienza immunitaria e per la modulazione del sistema immunitario, soprattutto nelle articolazioni, il sistema respiratorio, le ghiandole e la pelle quest'ultimo perchè idoneo nel mio caso?
L'uso di questi prodotti è diverso da quelli chimici e il loro spettro di azione molto più ampio. Ad es., per te potrebbe andar bene anche il Solunat 11, specifico per le mestruazioni abbondanti (!), ma ottimo anche per molte infiammazioni in generale. Proprio in questi giorni sono guarito da un'esofagite usando solo il n° 3; il bruciore è sparito dopo 1-2 somministrazioni.

quando li devo prendere?
prima l'uno e poi l'altro o anche nello stesso bicchiere?
Spaziati nella giornata, uno dopo l'altro, puri o in un cucchiaio d'acqua, ma non insieme.

sto facendo scrupolosamente l'integrazione ortomolecolare completa,ma la valvola (Cardias), dice che si ristabilisce col tempo?
visto che la M.U. dice che una volta atrofizzata rimane aperta ed il solo rimedio è l'intervento chirurgico...cosa ne pensate?
La speranza non è mai morta e la MU spara tante minchiate.

ci sono testimonianze per questo problema?essendo che è definito anche una delle malattie del secolo e quindi molto diffusa.

Grazie

Marcello


Alberto R. Mondini

"E' un bene che il popolo non comprenda il funzionamento del nostro sistema bancario e monetario, perché se accadesse credo che scoppierebbe una rivoluzione prima di domani mattina" (Henry Ford).


Autore Risposta: marcello77
Inserita il: 27 gennaio 2010 12:34:40
Messaggio:

amondini ha scritto:

marcello77 ha scritto:

amondini ha scritto:

Le sostanze naturali non funzionano come i medicamenti chimici. Lascia loro il tempo di agire; intanto continua con la pillola per un po', poi comincia a diminuirla progressivamente.
Dei prodotti molto potenti sono gli spagirici della ditta Soluna (li trovi in farmacia). Per il tuo caso può andar bene:
- Solunat n° 20, 5 gocce 2-4 volte al dì
- Solunat n° 3, 4-8 gocce 3-4 volte al dì
Se non bastassero, te ne citerò altri due, ma sono sicuro che ti potranno dare un sollievo veloce e duraturo.

Stai facendo una integrazione ortomolecolare completa? E' necessaria per ristabilire la valvola.

Alberto R. Mondini

"E' un bene che il popolo non comprenda il funzionamento del nostro sistema bancario e monetario, perché se accadesse credo che scoppierebbe una rivoluzione prima di domani mattina" (Henry Ford).


Cercherò di alternare la pillola un giorno si e uno no,associando questi rimedi,
il solunat 20 lo letto che serve in questi casi:Le malattie croniche infiammatorie del tratto gastrointestinale
il solunat 3:Deficienza immunitaria e per la modulazione del sistema immunitario, soprattutto nelle articolazioni, il sistema respiratorio, le ghiandole e la pelle quest'ultimo perchè idoneo nel mio caso?
L'uso di questi prodotti è diverso da quelli chimici e il loro spettro di azione molto più ampio. Ad es., per te potrebbe andar bene anche il Solunat 11, specifico per le mestruazioni abbondanti (!), ma ottimo anche per molte infiammazioni in generale. Proprio in questi giorni sono guarito da un'esofagite usando solo il n° 3; il bruciore è sparito dopo 1-2 somministrazioni.

quando li devo prendere?
prima l'uno e poi l'altro o anche nello stesso bicchiere?
Spaziati nella giornata, uno dopo l'altro, puri o in un cucchiaio d'acqua, ma non insieme.

sto facendo scrupolosamente l'integrazione ortomolecolare completa,ma la valvola (Cardias), dice che si ristabilisce col tempo?
visto che la M.U. dice che una volta atrofizzata rimane aperta ed il solo rimedio è l'intervento chirurgico...cosa ne pensate?
La speranza non è mai morta e la MU spara tante minchiate.

Battuta appropriata,mi è proprio piaciuta
Spero anche stavolta abbia sparato una delle sue grandi minchiate,mi farebbe molto piacere.

ci sono testimonianze per questo problema?essendo che è definito anche una delle malattie del secolo e quindi molto diffusa.

Grazie

Marcello


Alberto R. Mondini

"E' un bene che il popolo non comprenda il funzionamento del nostro sistema bancario e monetario, perché se accadesse credo che scoppierebbe una rivoluzione prima di domani mattina" (Henry Ford).


Un ultima domanda
Solunat 3 e 20,li devo assumere prima dei pasti o subito dopo,prima di avvertire sintomi di bruciore e acidità.

GRAZIE

P.S.
Scusate non cè nessuno nel forum che ha avuto questo problema di esofagite con l'aggravante della valvola tra stomaco ed esofago (CARDIAS)che rimane sempre aperta,quindi inevitabilmente succhi gastrici,biliari,e cibo fanno su e giù tra stomaco ed esofago?

GRAZIE A CHI VORRA RACCONTARE LA SUA TESTIMONIANZA.

Marcello


Autore Risposta: amondini
Inserita il: 27 gennaio 2010 19:04:17
Messaggio:

Non ha molta importanza prima o dopo i pasti, ma forse è meglio prima.

Alberto R. Mondini

"E' un bene che il popolo non comprenda il funzionamento del nostro sistema bancario e monetario, perché se accadesse credo che scoppierebbe una rivoluzione prima di domani mattina" (Henry Ford).


Forum dell' Alleanza Della Salute : http://www.spumiglia.it/forum/

© 2010 ARPC

Chiudi Finestra